Registro Regionale Persone Giuridiche n°28 del 9 Luglio 2003
Certificato ISO 9001:2008 -n° 31774/15/S


Sede legale: Via Caboni n°3 - 09125 Cagliari Tel. 070/669039 - 669083
Uffici Amministrativi: Via Caboni n°3 - 09125 Cagliari Tel. 070/669039-669083 - Fax 070/669102 - email: amministrazione@anffassardegna.it






Invito alla Mostra Mercato "Mercatino di Primavera"

Abbiamo il piacere di comunicarvi che la nostra Associazione parteciperà al "Mercatino di Primavera", una Mostra-Mercato che si terrà l'11 - 12 -13 Maggio 2018 presso l'ex Liceo Artistico, in piazza Dettori 9 a Cagliari, dalle h. 10.00 alle h. 21.00.
L'Anffas sarà presente a questa importante iniziativa con uno spazio espositivo dei nostri manufatti prodotti all'interno dei diversi Centri-Servizi e della Bottega d'Arte "Perfette Imperfezioni".

VI ASPETTIAMO!!!





L'Anffas partecipa alla Manifestazione Monumenti Aperti Cagliari 2018

In occasione della Manifestazione "Monumenti Aperti", che si terrà a Cagliari il 05 e 06 Maggio 2018, è prevista la partecipazione attiva dell'Anffas, grazie alla presenza dei ragazzi e ragazze partecipanti al Progetto Anffas "Noi per l'Arte", che svolgeranno il servizio di guida e accoglienza a favore dei visitatori.

Nelle giornate della manifestazione saremo presenti:

  • Presso la Pinacoteca Nazionale di Cagliari, in piazza Arsenale n°1 a Cagliari.
    Il nostro servizio di guida nel museo si svolgerà nei giorni di:
    - Sabato 05 Maggio dalle ore 9.00 alle ore 12.30
    - Domenica 06 Maggio dalle ore 9.00 alle ore 12.30

  • Presso la Basilica di San Saturnino, in piazza San Cosimo a Cagliari.
    Il nostro servizio di guida presso il sito si svolgerà nella giornata di:
    - 06 Maggio dalle ore 15.00 alle ore 17.30


Saremo molto lieti di ricevere la vostra visita.vi aspettiamo!!!






Avviso- Al via l'attuazione regionale della Legge 112/2016 "Dopo di Noi"

Con la delibera n°52/12 del 22 Novembre 2017 la Regione Sardegna ha dato avvio al programma attuativo della Legge sul "Dopo di Noi" (Legge 112/2016), che prevede specifici supporti a favore delle persone con disabilità gravi e prive di sostegno familiare.

La Legge112/2016 rappresenta una grande conquista per le persone con disabilità e i loro familiari, in quanto per la prima volta nel nostro ordinamento giuridico vengono riconosciute delle specifiche tutele e strumenti giuridici finalizzati a garantire una effettiva continuità nel percorso di vita, anche successivamente al venir meno delle figure genitoriali. Per l'attuazione degli interventi previsti dalla legge, la delibera ha stanziato quasi quattro milioni di euro, relativi al riparto del fondo per le annualità 2016 e 2017; infatti, la Sardegna ha avuto due milioni 610 mila euro per il 2016 e un milione 110 mila euro per il 2017.

La delibera è finalizzata a promuovere, su tutto il territorio regionale, la realizzazione di progetti e servizi funzionali allo sviluppo di modalità di vita indipendente e di soluzioni abitative autonome, attraverso un sistema diffuso e articolato di servizi e interventi per l'accompagnamento e l'uscita dal nucleo familiare d'origine, in relazione al durante-dopo di noi.

L'accesso agli interventi e ai servizi dovrà avvenire attraverso apposita richiesta dei soggetti interessati, previa valutazione multidimensionale che sarà effettuata dalle Unità di Valutazione Territoriali (UVT) presenti in ogni distretto socio-sanitario, congiuntamente all'assistente sociale del Comune di residenza o del PLUS; tale valutazione risulta fondamentale per la definizione del progetto personalizzato, elemento essenziale previsto dalla legge, con il quale vengono specificati tutti gli interventi sanitari e sociali per andare incontro ai bisogni della persona.

Per l'attuazione degli interventi, la delibera ha individuato nei 25 ambiti PLUS i soggetti che si occuperanno della programmazione e gestione per l'ambito di riferimento degli stessi. Ogni ambito PLUS dovrà assicurare la regia e il governo degli interventi, definendo come e a chi dovranno essere presentate le richieste di attivazione degli stessi, rilevando il fabbisogno con il massimo coinvolgimento dei beneficiari e favorendo il più ampio coinvolgimento dei potenziali soggetti attuatori. A questo proposito, dovranno avviare una procedura di evidenza pubblica rivolta agli enti del Terzo Settore (come Anffas) per la creazione di un elenco di soggetti qualificati per l'erogazione degli interventi. I beneficiari avranno a disposizione dei voucher sociali utilizzabili per la fruizione degli interventi.

Per informazioni sulla Legge "Dopo di Noi" e sulla sua attuazione nel nostro territorio regionale potete contattare il nostro Servizio SAI (Servizio Accoglienza e Informazione), chiamando al numero 070 683273.